Vicenda scuola via Oreto, il commento di Giuseppe Di Benedetto
Condividi questo post

Pubblichiamo il commento sulla vicenda scuola via Oreto che Giuseppe Di Benedetto, presidente dell’Ass. Terre del Mare, ha pubblicato sul suo profilo Facebook.

“Ho seguito la vicenda delle proteste dei genitori per il trasferimento delle classi elementari presso gli edifici in via Oreto. Non ho motivo di ritenere infondato quanto sostiene il dirigente scolastico dell’Istituto “Ezio Contino” di Cattolica Eraclea, cioè che tutta la documentazione sia perfettamente in regola. Di questi dettagli tecnici non sono informato e non voglio entrarvi quindi nel merito.

Quello che posso commentare sono invece le immagini che ho visto su Cattolica Eraclea online. Immagini che non lasciano in me alcun dubbio sul degrado cui il nostro paese si è oramai “abituato”. I calcinacci, i detriti, le erbacce, la vicinanza con edifici pericolanti, i visibili e ancora freschi segni dell’abbandono, mi dicono molto di più di quello che qualsiasi tecnico, per quanto professionale e ligio al suo dovere, possa avere scritto sulle carte.

Se è vero, come è vero, che i bambini rappresentano la speranza del futuro, essi sono quanto di più prezioso noi oggi abbiamo. E se è vero, com’è vero, che la scuola è il luogo in cui questa speranza deve crescere oggi per diventare realtà domani, essa dovrebbe essere prima di tutto luogo di bellezza e di civiltà.

Io oggi sono lontano e non ho figli in quella scuola ma non posso fare a meno di soffrire nel vedere quelle immagini: quanta fatica devono fare dirigenti e docenti per far “germogliare” in quel luogo gli ideali di bellezza, il rispetto per il bene pubblico e i sentimenti di legalità necessari ai nostri ragazzi? Mi auguro quindi che chi di competenza possa presto impegnarsi seriamente per ripristinare in via Oreto condizioni minime di decenza.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.