Non ci sono più i ministri dell’Interno e degli Esteri di una volta, verrebbe da dire: Magari erano sempre democristiani che si avvicendavano a seconda della corrente politica di appartenenza, e, raramente repubblicani ,liberali o socialisti, ma mai avevano dimostrato l’assoluta incapacità, la mediocrità e la dipendenza da un capo altrettanto scadente e livoroso come quelli attuali: Non ne azzeccano una ! Che si parli di eventuale voto inquinato degli Italiani all’estero, di perquisizioni, di scandali da terremoto, di evasioni da un carcere o di qualunque banalità che li riguardi, lorsignori appaiono sempre impalpabili, balbettanti, inutili, e, spesso, persino dannosi: E il capetto, invece di mettersi le mani ai capelli per le brutte figure racimolate in tutta Europa, sputa livore e infantile ripicca contro il precedente Presidente del Consiglio, dal quale forse si aspettava il bacio in fronte dopo averlo pugnalato alle spalle promettendogli eterna serenità :Mah ! Per mera cavalleria non ci esprimiamo sulle ministre in carica, augurandoci che una bella strigliata gliela diano gli elettori italiani Domenica prossima, omaggiandole con una valanga di NO: E poi vedremo se continueranno a cinguettare che tutto va bene madama la marchesa !