L’ERACLEA MINOA STRAPAZZA IL BROTHERS CASA AMICA
Condividi questo post

Centrata anche la sesta vittoria consecutiva e continua il primato solitario in classifica per l’Eraclea Minoa Calcio che oggi ha inflitto sei reti ai ragazzi di colore del Brothers Casa Amica. Eraclea Minoa priva di Calogero Giuffrida, Enrico Iacono e Gabriele Catania, in campo sin dal primo minuto il giovane Leonardo Iacono. Gli ospiti hanno fatto una bella impressione, veloci negli inserimenti e pericolosi in fase offensiva. Al 10’ proprio un tiro lemme lemme di un attaccante avversario viene sventato in corner dal portiere Pietro Amato. Al 16’ l’Eraclea Minoa sblocca il risultato. Un’azione corale guidata da Gianluca Broccia, che pesca sulla fascia sinistra Roberto Trinci il quale è molto lesto a saltare l’avversario e mettere in rete. Brothers Casa Amica, che non ci stà e aumenta la pressione nella zona difensiva cattolicese. Vincenzo Augello e soci soffrono nella propria metà campo. Il gioco si fa maschio, molti sono i falli di gioco che causano continue interruzioni da parte dell’arbitro. Alla mezz’ora brividi per la squadra amaranto sugli sviluppi di un corner che il portiere Pietro Amato para con qualche difficoltà. Nei minuti finali del primo tempo tre grosse occasioni da rete per l’Eraclea Minoa. Al 40’ un cross di Roberto Trinci non pesca nessuno in area. Due minuti dopo, un inaspettato rimballo in area, mette nelle condizioni a Gianluca Broccia di potere calciare a rete, ma da solo davanti il portiere non riesce a sfruttare un gol già fatto. Squadre negli spogliatoi.

Il gol di Roberto Oliveri

La ripresa si apre subito con il raddoppio dell’Eraclea Minoa grazie a Gianluca Broccia che gonfia la rete dopo aver ricevuto un prezioso assist di Roberto Trinci. Passano due minuti e arriva il terzo gol. Ancora il “peperino” Trinci che calibra un geometrico cross in area che va a finire alle spalle del portiere avversario. Nel giro di pochi minuti Vincenzo Augello e company si ritrovano a condurre la gara per 3-0. Al 50’ sono gli ospiti a farsi vivi con un insidioso tiro dal limite dell’area che impegna Pietro Amato il quale respinge con i pugni. Al 56’ arriva il quarto gol. Trinci batte un calcio d’angolo, si avventa sul pallone il difensore Roberto Oliveri che con un magico colpo di testa supera il portiere Stagno, che nulla può fare per evitare la quarta marcatura. Ormai la gara è in discesa, comincia il valzer delle sostituzioni per dare il giusto merito anche a tutti. Ha esordito anche Antonio Vizzi assente dai campi di calcio dal lontano 3 giugno 2007. La gara va avanti con l’Eraclea Minoa che amministra il gioco, e gli ospiti che tentano sempre di sfruttare la loro velocità per mettere in difficoltà i giocatori cattolicesi. La cinquina è firma di Liborio Miceli, entrato nel secondo tempo, che sorprende il portiere avversario con un preciso colpo di testa servito da Gianluca Broccia. La partita si avvia verso la fine e al minuto 78 Vincenzo Augello ha la possibilità di arrotondare il bottino grazie a un calcio di rigore, che però, preso dall’emozione sbaglia clamorosamente. Passano due minuti e Augello si fa perdonare l’errore commesso prima e all’ 80’ sigla la sesta e definitiva rete della partita. Risultato finale 6-0, ancora primato in classifica solitario e imbattibilità del portiere Amato a quota 532 minuti. Onere e merito a tutto l’organico che ha saputo vincere una gara che si era rivelata insidiosa sin dai primi minuti di gioco. Adesso pausa natalizia, tutti i giocatori si sono meritati di mangiare il panettone compreso il mister Gurreri e la sua camicia portafortuna di colore amaranto.

Francesco Maggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.