“LA VIGNA”: poesia di Baldo Gurreri
Condividi questo post

LA VIGNA
(canzone popolare)
A la vigna di me nannu c’è racina tuttu l’annu.
Nni la vigna di me nannu la racina nun fa dannu…
A la vigna di me nannu cci purtavu a zia Maria
e mi dissi:” Beddru meiu, dunamilla tutta a mia!”

A la vigna di me nannnu cci purtavu a zia Cuncetta
e ddri coccia di racina cci parivanu purpetta!
A la vigna di me nannu c’è racina tuttu l’annu
Nni la vigna di me nannu la racina nun fa dannu…

A la vigna di me nannu cci ppurtavu la zia Tina
E mi dissi: “Beddru meiu è caddrusa e tutta china!”
Cci purtavu la zia Nina e ni vozi ‘na sacchina:
“ Tutta chiddra ca ti resta, mittimilla ‘mpitturina!

Bagur
E’ carnevale e come dicono i latini “Semel in anno licet insanire”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.