Condividi questo post


VILLA DEL PARADISO
VILLA DEL PARADISO

Villa del Paradiso sorge a circa 6 Km. dal centro abitato di Cattolica Eraclea in località Mortilla. Costruita nel 1989 grazie alla volontà di don Giuseppe Miliziano parroco della Chiesa di San Antonio Abate. Alla costruzione del santuario hanno contribuito anche semplici cittadini e l’associazione “Cattolica Toronto Social Club” formata da numerosi emigrati cattolicesi in Canada. Il luogo tipicamente suggestivo, si trova su un colle alto circa 300 m. che domina tutta la vallata dei monti Sicani. Contornato da pini e abeti nella maestosità regale del suo isolamento dal centro abitato è arricchito da un piccolo santuario divenuto meta di pellegrinaggio e riflessione, che ne fa luogo di preghiera e ritiro spirituale.

ALTRE FOTO DI VILLA DEL PARADISO

giudecca2
COLLE DELLA GIUDECCA

Il Colle della Giudecca si trova a circa 3 km. in direzione nord-est da Cattolica Eraclea.
Il sito è di notevole importanza. Illustri storici ed archeologi del passato localizzano sopra il colle l’ubicazione della mitica reggia dei sicani Camico.
il Colle della Giudecca, alto circa 320 m., è di tipo scosceso e presenta un’altura con tre cime. E’ bagnato dal fiume Platani (Halycos) e dal torrente Jazzo Vecchio (anticamente Akragante)
Di grande rilevanza storica, presenta diverse testimonianze del passato tra i quali cocci risalenti a periodi di insediamenti diversi, resti di antichi muraglioni, fortificazioni e torri.
Reperti testimoniano l’esistenza anche di un sito dell’età greco-romana. La zona circostante l’accesso alla città serviva come cimitero per seppellire i morti, infatti sono stati rinvenuti reperti di tombe del periodo romano ed anche bizantino.
Interessante è la casa della Giudecca, per le architetture costituite da volte a botte e il pavimento composto da ciotoli di fiume che ricordano i mosaici degli antichi romani.
L’acropoli era difesa da una cinta muraria e sulla cima del Colle si trovava una torre.
L’acropoli fu residenza di una città araba come testimoniano ritrovamenti di reperti quali vasi, ornamenti dorati e cocci di ceramica araba.
A nord si trovano delle tombe del periodo saraceno. Mentre a sud si trovano resti di due mulini che probabilmente utilizzavano l‘acqua del torrente Jazzo Vecchio.
In seguito nel V° secolo d.C. sul Colle della Giudecca fu edificata la città di Platani.
Intorno al 1200 si insediò una comunità giudaico-saracena, e successivamente il territorio della Giudecca sarà abitato da una popolazione mista formata da cristiani, musulmani e superstiti della comunità giudaica.
Nel 2003 con un apposito progetto finanziato dalla Regione Siciliana denominato “Dialogos” un gruppo di archeologi e studenti provenienti dai paesi del mediterraneo hanno eseguito dei lavori di ricognizione sul colle della Giudecca che hanno evidenziato un insediamento di tipo medioevale, resti delle mura di una fortezza risalente al XII e XIII secolo e case diroccate.

grotta
GROTTA ZUBBIA CAMILLERI

foto concesse gentilmente da Cesare Mangiagalli tratte dal sito web http://web.tiscali.it/speleonet

In località Alvano – Aquilea si trova una perla speleologica costituita da un sistema carsico che per dimensioni e aspetti, morfologie interne e bellezza, assume elemento di spicco nel panorama speleologico siciliano. La grotta si sviluppa in un raggio di circa un chilometro ed un dislivello di circa 80 metri.

La cavità si presenta con una struttura di tipo misto. L’elemento di importanza è dato dal fatto che ha due ingressi e quindi risulta percorribile dall’inizio dell’inghiottitoio fino ad arrivare alla risorgenza, nella zona detta Pansaredda. Gli elementi morfologici più suggestivi si trovano nella cosiddetta “galleria delle lame” che è di tipo orizzontale è presenta una stratificazione regolare della roccia gessosa.

Mentre nel “pozzo degli anelli” si riscontra la presenza alla base di una serie di cerchi concentrici, che ne fanno un sito di superba ammirazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.