Condividi questo post

 

 

Nella città capoluogo della nostra provincia, ha avuto inizio un’indagine che potrebbe (metaforicamente) farla saltare per aria. Più di 250 persone indagate tra cui più di 100 medici.  Eh. si !.. i furbetti della 104 non si annidavano soltanto tra gli impiegati, gli insegnanti, i cancellieri, i funzionari etc. ma contribuivano a rendere possibile questa vergogna, e in maniera miserevole, anche medici e professionisti della materia. E a quanto si dice, si è solo all’inizio .

Questa, insieme con tante altre, è stata sempre una “malapianta” agrigentina, coltivata da persone che in teoria, almeno per animo buono nei confronti di quelle veramente bisognose, avrebbero dovuto tenere la schiena dritta, la faccia pulita e il massimo del decoro e della correttezza morale, ma quale?

E poi tutti si lamentano, tutti a pontificare su questo o su quello che non funziona, dando ogni volta la colpa ai “fantomatici altri” Ad Agrigento, e forse anche nella maggior parte dei comuni della Provincia, pochissime cose funzionano, siamo sempre all’ultimo o al penultimo posto delle graduatorie nazionali per qualità della vita e per erogazione di servizi, mille mali ci affliggono, ma questa schifezza perpetuata da sempre, ingiusta,vergognosa ed umiliante principalmente per coloro che ne sono stati protagonisti, è ora che sia spazzata via una volta per tutte.

SOSTENITORI

  • emporium
  • al casale
  • argento
  • servii postali
  • cento passi
  • BAR MODERNO
  • pennino
  • BAGLIU
  • sajeva
  • baglio
  • creazioni
  • sapori
  • terra nostra
  • piro

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.