Goleada dell’Eraclea Minoa. Sette reti al malcapitato Atletico Licata.
Condividi questo post

Eraclea Minoa – Atletico Licata 7-1
Reti: 1′ Augello, 6′, 28′, 32′ Miceli , 15′ Giuffrida, 41′ Trinci, 94′ Amato G. (R)

Partita senza storia quella vista oggi al comunale tra l’Eraclea Minoa e l’Atletico Licata. Sette gol che hanno evidenziato la netta differenza di valori tra le due squadre. Subito in vantaggio la squadra cattolicese con Vincenzo Augello che dopo 60 secondi gonfia la rete avversaria. Il “peperino” cattolicese era assente dal gol dalla prima giornata di ritorno giocata contro il Montallegro. 
Passano sei minuti è arriva il raddoppio firmato da Liborio Miceli, lesto ad approfittare di un ping pong in area. Terzo gol al 15′, ancora Augello che serve un invitante assist a Calogero Giuffrida che con una diagonale topografica fulmina il portiere licatese.
Gli ospiti sotto di tre reti in 15 minuti cercano di produrre qualche timida reazione senza impegnare più di tanto la retroguardia avversaria.
Al 28′ , approfittando di uno svarione difensivo, e al 32′ su colpo di testa ci pensa ancora Liborio Miceli che porta a 5 reti il bottino e glorifica la sua prima tripletta stagionale.
Al 41′ con gli avversari in bambola la squadra cattolicese trova il sesto gol. Ancora Augello che guadagna palla sulla fascia sinistra e con un grande atto di generosità pesca in posizione invitante il bomber Roberto Trinci che con un vellutato pallonetto ritorna al gol dopo 42 giorni di astinenza. Finisce il primo tempo con il netto vantaggio dei padroni di casa per 6-0.

Al 55′ l’Atletico Licata segna il gol della bandiera approfittando di una incertezza difensiva. Nel corso della ripresa l’Eraclea Minoa amministra il vantaggio senza difficoltà, mentre gli ospiti si fanno vivi solo in due occasioni con due tiri terminati fuori. La partita scorre senza grossi sussulti fino al 94′ quando l’arbitro decreta un calcio di rigore per l’Eraclea Minoa che viene trasformato dal giovanissimo Giuseppe Amato.
Con questa vittoria continua ancora il testa a testa nella zona alta della classifica tallonando Alessandria e Atletico Favara , entrambe vittoriose pure oggi.

 

FRANCESCO MAGGIO

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.