Condividi questo post

L’immobile di proprietà del demanio della Regione Siciliana, verrà messo in sicurezza mediante recinzione e con la chiusura di porte e finestre. L’ufficio del Genio Civile, su sollecito dell’amministrazione comunale, ha appaltato i lavori che avranno inizio  in questi giorni.

Intanto sarebbe opportuno che si provvedesse a realizzare un progetto di riqualificazione della struttura per non lasciarla in balia del tempo. Cosa farne allora? Vi chiediamo di esporre una vostra idea o un vostro progetto per ripristinare un edificio che nel bene e nel male fa parte della nostra storia.

  • CONAD
  • BAR MODERNO
  • baglio

23 Responses to "GIL, che farne?"

  1. Maurizio Miliziano  07/07/2010

    “il destino di un paese forma il carattere delle persone” così racconta la sua Istanbul lo scrittore, premio Nobel, turco Pamuk. Devo farVi davvero i miei complimenti per “un’idea” di struttura utile (e non cattedrale nel deserto, l’ennesima ) per l’ex liceo oggetto della “question time”. Un pensiero, con il rispetto profondo dei miei predecessori desidero sottoporlo alla Vostra attenzione. Perché non istituire un gruppo di architetti o/e ingegneri e mettere nero su bianco un potenziale progetto per la struttura fatiscente oggetto della questione. Credo che, il sindaco ( non me ne voglia), si sentirebbe meno “solo” e magari insieme, stimolare tale percorso di rinascita “strutturale” utile per la collettività. Anche creando una sede ad es. global service tra giovani professionisti con sede proprio in questa struttura pensata ed ideata da concittadini giovani, con lo scopo di mettere a disposizione della cittadinanza e perché no, anche a disposizione del comprensorio delle professionalità “lowcost”. Grato per attenzione e commenti.

  2. Giovanni Vaccaro  07/07/2010

    Sono d’accordo con Liborio a cattolica manca un museo , anche se la struttura è fatiscente è sempre un bene che andrebbe tutelato e valorizzato perchè fa parte della storia del nostro paese ..

  3. Osvaldo  07/07/2010

    A… Don Nino quello che voi fare tu e sicuramente un sogno di un paese intero.
    Sicuramente ad una tua iniziativa aderiranno molte persone perche abbiamo .
    molta sete di iniziativeIo io sarò con te.
    E un peccato che una struttura cosi, nel bene e nel male e un pezzo di storia di questo paese secondo me bisognerebbe recuperare e valorizzare questa struttura, e la tua idea sarebbe perfetta per questo scopo, da ginnasio diventerebbe un piccolo oratorio che sicuramente crescerebbe i nostri figli e nipoti meglio e più temprati per la vita che affronteranno

  4. italo taormina  06/07/2010

    io dico che ancora una volta lo ripeto all’infinito che questa stuttura venga al piu presto messa in sicurezza ,e da piu di due anni che si parla di progetto ora basta……… sono d’accordissimo con padre nino,perche li vanno a giocare i bambini.

  5. Jo Terrasi  06/07/2010

    non mi va di fare un gioco al rialzo su su un incomprensione, ciao Liborio e a presto :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  6. Liborio Butera  06/07/2010

    Ma che ridicolizzare, qui stiamo ironizzando… strano che chi è abituato ad ironizzare poi non coglie l’ironia altrui 😀 :mrgreen: 😆 :mrgreen: 😆
    Ci metto un paio di faccine per essere più chiaro (esattamente come avevo fatto nel commento precedente) :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  7. Jo Terrasi  06/07/2010

    ironizzo spesso nei messaggi, ma in questo caso penso anche di averlo scritto, x cui ritengo si vada oltre l’elementare. Bastava semplicemente rispondere senza tentare di ridicolizzare un pensiero avverso. ciao ragazzi

  8. Liborio Butera  06/07/2010

    Mi pare che l’architetto Buscemi sia stato chiaro e professionale nel collocare il valore della struttura. L’accostamento alla Valle dei Templi era una provocazione di lettura quasi elementare :-))))

  9. Giovanni Augello  06/07/2010

    Carissimi mi sono reso conto che tutti questi commenti che facciamo sono inutili. Nessuno ci ascolta, nessuno ci risponde, nessuno magari con i fatti risolve qualche problema che questo paese ha. Forse NESSUNO ci amministra. E lo dico con il cuore perchè io AMO questo GRANDE PAESE.
    Tutto in stato di abbandono TOTALE.

    Giovanni Augello

  10. Jo Terrasi  06/07/2010

    STRUTTURA STORICA? ma di che stiamo parlando? ma siamo seri, o ci prendiamo in giro? Sono 4 muri e un tetto (forse), poi che ci azzecca con i TEMPLI che portano nella nostra zona migliaia di turisti l’anno? L’unca cosa da recuperare è il campetto da tennis e basta. Se ci tenete tanto a recuperare qualcosa di storico, “aiu na paglialora che risale ai tempi dei Borboni di indiscutibile valore AFFETTIVO”. Come sempre ironizzo, ma a mio modesto parere sono soldi buttati. Grazie x la cortese attenzione e a presto.

  11. Liborio Butera  05/07/2010

    @Antonio: secondo il tuo ragionamento anche la Valle dei Templi andava rasa al suolo :mrgreen: 😆 :mrgreen: 😆

  12. Giuseppe Amato  05/07/2010

    Anch’io sono d’accordo con Liborio Butera, quell’edificio, malandato o no, è sempre un monumento, fa parte della storia del nostro paese! Parlo di storia, quella cosa che studiamo dalla prima elementare fino al giorno del diploma o laurea a seconda della facoltà! Per me va sicuramente ristrutturata e riutilizzata! Sono d’accordo che x riprendere quel palazzo ci voglio tantissimi soldi, ma a questo punto mi viene da dire: basta spendere meno soldi per costruire delle cretinate (vedi centro delle imprese) o iniziare strutture per poi lasciarle abbandonate (vedi piscina, palazzetto dello sport ecc.), meglio spenderli su trutture che fanno parte della storia di Cattolica, poi che sia fascista o meno poco importa

  13. antonio  05/07/2010

    MI FATE RIDERE QUANDO PARLATE DI MONUMENTO ….ORMAI E’ UNA COSTRUZIONE SENZA SENSO …SEMBRA UNA CASA BOMBARDATA ….QUESTE STRUTTURE VANNO RASE AL SUOLO …SECONDO ME LA COSA PIU’ BELLA E CREDO LA PIU’ UTILE DA FARE E’ INNANZITUTTO SISTEMARE LA STRADA X ACCEDERE A QUESTO “MONUMENTO ” ….RADERLO AL SUOLO E FARE UNA STRUTTURA PER I GIOVANI , UN ORATORIO , …RISISTEMARE IL CAMPO DA TENNIS KE Cè ACCANTO E MAGARI FARE UN QUALCOSA DI UNICO CON LA STRUTTURA CHE OSPITAVA I BOY SCOUT VISTA LA PRESENZA DI CAMPI DI BOCCE SE NON SBAGLIO CI SONO PURE GIOKI X BAMBINI ….MA TANTO SO KE STO SOGNANDO E KE FRA 10 ANNI ..FAREMO ANCORA QUESTI DISCORSI E KE QUESTO ” MONUMENTO FASCISTA ” SARà ANCORA COSì

  14. Liborio Butera  05/07/2010

    Non sono d’accordo con chi consiglia di radere al suolo l’ex GIL… La struttura é senza dubbio un “monumento” legato alla storia del Paese, andrebbe (fondi permettendo) recuperata e trasformata.
    La logica dell’abbattimento delle costruzioni storiche per fare spazio a quelle in cemento ci ha lasciato un paese grigio e privo di un’anima.

  15. franco  04/07/2010

    Salve a tutti fa piacere che di tanto in tanto qualcosa si prende in considerazione. Questo e uno dei tanti problemi di cattolica speriamo che si possa arrivare ad una soluzione, senza domani dire non era giusto fare cosi perche, e bello parlare dopo. Detto questo, visto che tutto quello che si e dato ai privati non a mai funzionato e ci é costato molto di più questo io lo toglierei subito, la proposta di don Nino potrebbe essere buona ma se includiamo anche l’edificio che si trova posto davanti cosi diventerebbe una bella coso perche ci sarebbe più spazio e si potrebbe realizzare una bella struttura come già una volta esistevano i famosi boy scout, anche questa una bella realtà che si persa e mi dispiace molto. la ex GIL e storia e la storia non deve essere cancellata per un domani dire peccato mio figlio non l’conosciuta come non ha conosciuto il vecchio collegio che molti di noi ricordano con amore ed affetti ecco in questo cosa diciamo ai nostri figli? Non vorrei che questo caso diventasse come il vecchio e amato collegio vivere solo di ricordi. ebbene che saremmo in molti a fare delle proposte cosi

  16. Jo Terrasi  04/07/2010

    ma la vedete in quali condizioni si trova o la vedo solo io la foto di una struttura devastata, con tante strutture vuote che ci sono, si tenta di andare a recuperare l’impossibile o quasi.

  17. don Nino  04/07/2010

    io sarei del parere che si potrebbe affidare alla parrocchia come centro giovanile, oratoriao, catechismo, centro multimediale, vi lancio la proposta, voi cattolicesi che ne pensate, vorrei sapere un vostro parere, mi farebbe piacere. io prima di chiedere al sindaco mi piacerebbe sapere il vostro parere, che ne dite?
    grazie

  18. giovanni messina  03/07/2010

    io sono sempre dell’opinione di vendere questo edificio ai privati (con l’obbligo di mantenere l’esterno della stuttura inalterato) in modo da non gravare su noi cittadini e di non creare un’altra struttura “inutile” come tante altre, e fare così “arrivare” un pò di soldi alle casse comunali, che a detta degli amministratori sono sempre vuote.

  19. Maria Concetta Termine  02/07/2010

    Per quanto riguarda la bellezza architettonica di questo edificio,personalmente avrei dei dubbi….ma è solo una mia opinione! Una bella e funzionale struttura moderna si potrebbe costruire ex novo…per esempio un grande oratorio con annessi campetti da tennis, bocce,calcetto e tutto il necessario. Oppure un centro che sia utile al servizio sanitario pubblico,per esempio un mini consultorio o degli studi medici associati!! 💡 Comunque speriamo che sta volta i buoni propositi vadano in porto. 😉 🙂

  20. Massimo  02/07/2010

    Io sono daccordo con Liborio e Nicola…… è una struttura da recuperare!

  21. Nicola Buscemi  02/07/2010

    Si tratta di un edificio di alto valore storico e culturale, testimonianza dell’architettura razionalista nata in Italia nel periodo fascista. Per la nostra comunità, un piccolo gioiello di architettura da recuperare e ri-funzionalizzare.

  22. Rino Arcuri  02/07/2010

    Buttarla a terra è la cosa più logica da fare……e poi i costi per ripristinarla sono superiori a quelli per farne una nuova….

  23. Liborio Butera  02/07/2010

    Trasormerei l’ex GIL in museo cittadino. 😉 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published.