Finanziamento Eraclea Minoa, Piro: “Doveroso ringraziare l’Assessore Ippolito”
Condividi questo post

Nota del Consigliere Comunale Pietro Piro sul finanziamento, destinato agli interventi per contrastare l’erosione a Eraclea Minoa, deliberato dalla Giunta Regionale presieduta dal presidente Nello Musumeci.

 

Oggi è un giorno molto importante per la storia, ma soprattutto per il futuro della nostra comunità. Ieri, infatti, il Presidente della Regione Musumeci ha annunciato pubblicamente che la giunta regionale ha provveduto a stanziare più di 4 milioni di euro per salvare la spiaggia della nostra Minoa Eraclea, utilizzando una procedura d’urgenza consentita nei casi di dissesto idrogeologico come quello che da anni ormai stiamo subendo. Oggi non è il giorno della demagogia, né dei proclami, ma da Consigliere Comunale di questo paese, in rappresentanza di tutta la comunità di Cattolica Eraclea ritengo doveroso ringraziare e complimentarmi con l’on. Assessore Mariella Ippolito senza il cui impegno ed attaccamento nei confronti del suo paese e della sua gente oggi questo non sarebbe accaduto. In un epoca di degrado culturale e politico, in cui la sfiducia della gente nei confronti della politica è al massimo storico, dove il fenomeno di grillo imperversa solo per accusare e cercare di delegittamare la classe politica ed affibiare colpe, abbiamo il dovere di essere chiari con la gente e informarla che la politica questa volta ha operato bene attivandosi concretamente e portando a casa un risultato di enorme importanza per il nostro futuro. Mi attiverò in proposito per chiedere al Sindaco di invitare a Cattolica l’assessore Ippolito per festeggiare insieme questa vittoria di tutti.

SOSTENITORI

  • emporium
  • al casale
  • argento
  • servii postali
  • cento passi
  • BAR MODERNO
  • pennino
  • BAGLIU
  • sajeva
  • baglio
  • creazioni
  • sapori
  • terra nostra
  • piro

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.