Delitto Miceli,  chiesta la scarcerazione dell’indagato
Condividi questo post

Gli avvocati Santo Lucia e Giovanna Morello – notizia riportata ieri dal quotidiano online agrigentonotizie.it – difensori di Gaetano Sciortino, l’operaio di Cattolica Eraclea arrestato il 20 ottobre con l’accusa di avere  ucciso  il marmista Giuseppe Miceli,  hanno chiesto la scarcerazione dell’indagato.

“Il luogo del delitto – affermano gli avvocati difensori – è stato contaminato con delle tracce organiche che non appartengono all’indagato ma addirittura a un familiare della vittima, perché non indagare su questa versione alternativa? Il quadro indiziario, per questo e per altri motivi, appare molto precario”.

 

  • CONAD
  • BAR MODERNO
  • baglio

Leave a Reply

Your email address will not be published.