“Il 3 giugno scorso – scrive Giuseppe Termine, cattolicese emigrato in Inghilterra, sulla pagina facebook “Cattolicesi e discendenti nel Mondo-In the World” ho avuto il privilegio di ricevere dal sottosegretario agli Esteri on.Enzo Amendola e dall’Ambasciatore d”Italia a Londra S.E. Pasquale Terracino l’onorificienza italiana CAVALIERE all’ORDINE DELLA STELLA D’ITALIA, per la promozione della lingua e cultura italia e per il supporto alla comunita’ locale italiana.”

Cenni storici
L’Ordine della Stella d’Italia è stato istituito con Legge 3 febbraio 2011 n.13 (G.U. n.49 del 1.03.2011) che ha aggiornato denominazione, finalità e classi della Stella della Solidarietà Italiana. La nuova denominazione di “Ordine della Stella d’Italia” risponde ai cambiamenti intercorsi dal secondo dopoguerra, quando l’Ordine era stato istituito al fine di conferire riconoscimenti per gli italiani all’estero o stranieri che meglio avessero assistito nella ricostruzione dell’Italia.

L’onorificenza è concessa dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro degli Affari Esteri, sentito il Consiglio dell’Ordine. Presieduto dal Ministro degli Affari Esteri, il Consiglio è composto da altri quattro membri, uno dei quali è di diritto il Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica. Con le modifiche introdotte dalla nuova legge si vuole ricompensare quanti abbiano acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e di collaborazione tra l’Italia e gli altri Paesi e nella promozione dei legami con l’Italia.