Luigi Sciangula, classe 1960 e cattolicese di nascita, nel 1985 consegue la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Palermo.
L’anno successivo si trasferisce in provincia di Como, a MARIANO COMENSE, dove inizia la sua “missione” nell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna di Como.
Nel settembre 1996 organizza un Servizio di Diabetologia presso l’ospedale di Mariano Comense, sviluppatosi negli anni in una organizzazione complessa che prevede Day Hospital, ambulatori di primo e di secondo livello, e dal novembre 2003 ha progettato una interessante alternativa al DH, ovvero il Day Service. Da 2 infermiere e una Caposala destinate al suo servizio nel 1996, ora l’U.S. di Diabetologia, diventata a valenza Dipartimentale, ha un organico di 3 medici strutturati, tre medici con borsa di studio, una Caposala, 9 infermieri, 5 ausiliarie ed 1 impiegata amministrativa.

Proprio oggi, 9 settembre, in occasione del ventennale dell’apertura del servizio, diretto dal nostro concittadino, è stato organizzato un convegno dedicato al diabete mellito, in programma alla Fondazione Minoprio dal titolo “Diabete Mellito: Uno sguardo sul futuro”, rivolto a diabetologi, medici di medicina generale, infermieri, dietisti e farmacisti.

Lo staff del dottor Sciangula segue circa 6 mila pazienti attivi all’anno, persone che almeno una volta nell’arco dei 12 mesi si recano nella struttura per visite ed esami.

Luigi Sciangula è presente a Mariano dal 1986 e da allora pensa di aver curato almeno 30 mila pazienti di cui la metà provenienti dalla provincia di Como e la restante parte dalla Lombardia.
Dal 1995 è nata su sua iniziativa una associazione di pazienti diabetici

(Parte del testo è stato tratto dall’articolo pubblicato sul quotidiano La Provincia)