Qualche sera fa a Cattolica Eraclea, nei pressi delle due piazze, è stato notato un cane randagio in preda a convulsioni con sintomi visibili di avvelenamento. Pronto l’intervento di alcuni giovani del luogo tra cui Giuseppe Bongiorno, che immediatamente si è recato a casa per prendere l’antidoto in suo possesso, il quale è stato iniettato al piccolo animale che dopo una ventina di minuti ha iniziato a dare segni di ripresa. Adesso è sano e salvo grazie a Giuseppe e ai suoi amici.