Cattolica e Sciacca proposte come candidate “città europee dello sport 2016”
Condividi questo post

riceviamo e pubblichiamo la lettera che è stata inviata ai sindaci di Cattolica Eraclea e Sciacca da Dott. p. Avv. Maurizio Miliziano
Vice presidente Ist. Pubblico “Principe di Palagonia” Palermo e Arch. Giuseppe Massimiliano Barca Delegato Regione Sicilia, per la federazione Delle città Europee dello Sport Aces Europa Palermo

Gentilissimo sig. Sindaco, la presente per porre alla Sua attenzione un progetto che potrebbe
dare ossigeno allo sport locale ed alle strutture poco funzionanti: proporre Cattolica Eraclea
insieme alla vicina Città di Sciacca, condidate: “città europee dello sport 2016”
Lo sport è conquista del territorio, salto dopo salto, con il nuoto, con il calcio, con la bike….
Lo Sport complessivamente inteso per ripercorrere l’epopea dei pionieri. Occorre coraggio.
Occorre che la cultura, la cultura dello sport possa infondere lealtà, strategia e rispetto delle
regole.
Ecco perché Vogliamo, che lo sport non sia solo una visione superficiale e locale, ma
attenta e europea, o per dire, solamente di calcio parlato, o di nuoto non praticato, ed
apparire lo sport, talvolta violenza bruta: perché ha valori importanti in sè.
Primo: è intelligente, ogni sport ha un programma preciso, una strategia limpida e
presuppone una organizzazione quasi perfetta; secondo: ci vuole spirito di gruppo e
autodisciplina, se ognuno non fa la sua parte non funziona; terzo: è trasversale a qualsiasi
strato sociale e a qualsiasi colore della pelle, insomma in un team trovi di tutto; quarto:
impone il rispetto delle regole cosa che, per tornare all’attualità, nel nostro Paese sembra
totalmente scomparsa; quinto: esalta l’audacia del singolo, chiamato spesso a superarsi ma sempre in una logica di gruppo, per il bene del gruppo.

Maurizio

One Response to "Cattolica e Sciacca proposte come candidate “città europee dello sport 2016”"

  1. Maurizio Miliziano  08/10/2014

    Incontro avvenuto: L’assessore allo sport, Sig. Veneziano Broccia “Una road map per lo sport siciliano, che identifichi le future linee di sviluppo in materia di impianti, promozione e progetti capaci di rilanciare il settore sportivo in Sicilia a Cattolica Eraclea e… Sciacca”. Proprio così il Sindaco di Cattolica Eraclea, dott. Nicolò Termine, insieme al vicesindaco ed assessore allo sport, sig Gaetano Veneziano Broccia, non si sono lasciati a tentennamenti. Hanno già da subito inoltrato la richiesta di candidatura a “città europea per lo sport 2016” con la speranza che venga accettata da Bruxelles. “Essere candidati non appartiene ne alla destra ne alla sinistra, non appartiene ne ad una razza piuttosto che un’altra, ne bianchi ne gialli – continua l’arch barca del coni ed aces Sicilia – essere candidati apre una vetrina in Europa portando con se non solo il nome del paese in lizza, in concorso, ma tutto un indotto che a che fare con il turismo, la cultura, le tradizioni, i prodotti etc…” Il sindaco accoglie con entusiamo tale iniziativa: “Lo sport va considerato uno straordinario volano di sviluppo per il nostro territorio. L’idea – continua il sindaco dott. Termine – è quella di unire intorno allo sport tutte le potenzialità che il territorio è in grado di esprimere che non è solo sport. Attraverso lo sport si sponsorizza una realtà. Una realtà turistica, una realtà enogastronomica, perchè no, uno scambio di competenze con paesi europei in grado di portare ancor piu energia nella consapevolezza che i risultati potrebbero arrivare”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.