LA VURPI E LA GADDRINA: poesia in dialetto siciliano di BAGUR

    LA VURPI E LA GADDRINA ‘Mmezzu a la campagna, di prima matina, ‘na vurpi vitti scaliari ‘na gaddrina. S’avvicina furbastra a passu leggiu, ma la puddrascia sata ‘ncapu un cilieggiu. V: – pirchì t’alluntani, cummari gaddrina? Ti portu ‘ na bona nova stamatina… G: – Parla ca i’ t’ascutu e ti sentu. V: […]

read more

EVVIVA ‘U SINNACU: poesia di Bagur

    EVVIVA‘U SINNACU E semu iunti quasi a lu “Pitruni”. Passaru cinc’anni e un ti n’adduni! Partì la Campagna elettorali, è ghiunta l’ura c’am’a vutari: cu prumetti munti e cu prumetti mari. Ianu mi dici: “ La notti unn’arriscennu a ripusari, mi giru e mi rigiru e nun sacciu chi fari: haiu un parenti […]

read more

Poesia : “Arrivò la primavera!” (di Jerry Scalici)

    Poesia : “Arrivò la primavera!” (di Jerry Scalici) *** “Finalmente arrivò la primavera!”, esclamò tuttu priatu, mastru Pansera. Grapì li pirsiani pi canciari aria, cu li purmuna spanzi, e stinnennu li vrazza o celu a tipu pupu tiratu chi lazza, un cafè cavuru misu ‘n tazza si biveva, dannu na taliata a destra […]

read more

ABILITA’: poesia in dialetto siciliano di Baldo Gurreri

ABILITA’ Un vucceri, tanticchia avantareddru, faciva miraculi, scannannu un purceddru: Sugnu capaci ca di un porcu di mezza lira, cci tiru fora di sazizza trenta chila! E chi cci metti uricchi, pedi e sugna? E no, si tratta sulu di capacità. S’av’a sunari beni la sampogna Si vo arrrinesciri nni la società… Iu cumpà sacciu […]

read more

“LA SPIAGGIA TORNATA”: poesia di Angelo Guaragna

(foto di Roberto Ragusa)     Come un tesoro perso e ritrovato bella come una rosa profumata, col suo colore unico, dorato l’amata spiaggia a Minoa è tornata Splendida! Ha deciso d’appparire all’improvviso, silenziosa e quieta; avrà ascoltato il canto del suo mare e il pianto triste della sua pineta, forse il richiamo del teatro […]

read more

“Davanti All’ultimo Gradino della Vita”: poesia di Lilla Omobono

  E venne la pioggia a lavare fino all’ultima roccia. La forza impetuosa del vento poi, spazzo’ via tutto. Come a non voler lasciar tracce, di quel marciume, alla dolce primavera che entrava timida con i suoi nuovi colori e inebrianti profumi. Spaziavano nel cielo lontani e caldi raggi di sole mattutino dolce tepore per […]

read more

“L’ORA ZERO E’ GIUNTA”, poesia di Pino Pennino

L’ORA ZERO E’ GIUNTA Tic tac. Signori è l’anno novello. In questo istante sorge un nuovo anno; questo momento solo e così bello è morte e vita insieme, tutti sanno. In questa notte splendida, serena, che in un col freddo luccica di stelle, sentendomi nel cuore un po’ di vena vò col pensiero alle cose […]

read more

“Natale”, poesia di Gianni Farruggio

Natale Fredda è la notte… bianco il cammino. È nato ‘sta notte Gesù Bambino. Con san Giuseppe è la Madonna… l’asino e il bue nella capanna. La luce chiara della cometa… guida le genti sino alla meta. Sono venuti da tanto lontano… sono venuti dai monti e dal piano. Sono in tanti venuti a vedere… […]

read more

“NATALE DEL SIGNORE”, poesia di Pino Pennino

NATALE DEL SIGNORE “ NULLA E’ IMPOSSIBILE A DIO”. Questa è la verità prima e sola e questa dovrìa accettare ogni Io, sì che ferma la mente il cuor consola. Allor che Roma governava il mondo coi tanti falsi dei che osannava, anche l’ebreo popolo errabondo il Messia con ansia aspettava. Giunta ormai del tempo […]

read more

NATALE 2016 (IL DONO PIU’ GRANDE). Poesia di Bagur

    NATALE 2016 (IL DONO PIU’ GRANDE) Notte serena, brillava una stella. Un bimbo nasceva dentro una stalla. Mentre nel cielo intonavano i cori, portarono doni magi e pastori. Ma il dono più bello l’ha fatto Lui Stesso Dandosi a un mondo confuso e oppresso. Se cerchi un senso a ciò ch’è successo, guarda […]

read more
Pages 2 of 21