AUGELLO E MICELI FIRMANO L’OTTAVA VITTORIA CONSECUTIVA PER L’ERACLEA MINOA.
Condividi questo post

La sfida ad alta quota tra la prima e la seconda della classe finisce con la vittoria dell’Eraclea Minoa grazie a due reti siglate nel corso del primo tempo. La gara parte con l’Atletico Favara in avanti, nei primi venti minuti i giocatori ospiti hanno dominato la gara, senza però sbloccare il risultato. Nel momento migliore dell’Atletico Favara, l’Eraclea Minoa sblocca il risultato.
Calcio d’angolo battuto da Pietro Sabatino, pallone indirizzato verso Roberto Trinci che fa partire un tiro che viene respinto dal portiere avversario, si avventa sulla palla Vincenzo Augello, che con occhio felino aveva seguito l’azione, tira a botta sicura portando in vantaggio la propria squadra.
L’Atletico Favara, accusa il colpo, e si butta subito in avanti per cercare di riequlibrare le sorti della gara. Ci riprova nuovamente l’Eraclea Minoa con un tiro di Roberto Trinci che viene neutralizzato senza difficoltà dal portiere favarese. La squadra ospite fa vedere buone trame offensive e impegna con due calci di punizione l’estremo difensore cattolicese. Nei minuti di recupero del primo tempo arriva il raddoppio per la formazione cattolicese. Vincenzo Augello recupera un pallone a centrocampo che indirizza verso Roberto Trinci il quale pesca tutto solo Liborio Miceli che non ha difficoltà a siglare il raddoppio.

La ripresa parte con la squadra cattolicese che amministra il vantaggio. Gli ospiti sicuramente non ci stanno, visto che per lunghi tratti hanno tenuto in mano le redini del gioco. Al 70’ grossa occasione da rete per l’Atletico Favara. Un tiro a botta sicura a pochi metri dalla porta viene respinto con la schiena dal difensore Roberto Oliveri che salva un gol fatto. Passano dieci minuti e la squadra favarese ci ritenta. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, batti e ribatti in area, un attaccante favarese fa partire un velenoso tiro che viene parato dal portiere Pietro Amato. Pressing finale tutto di marca ospite. Una punizione battuta dalla tre quarti viene ancora respinta con i pugni dal portiere Amato. All’80’ l’Eraclea Minoa ha la possibilità di triplicare il risultato, si presenta una palla a ridosso dell’area di rigore ma Trinci e Giuffrida non si capiscono e l’azione finisce nel nulla. Nei minuti finali l’Atletico Favara colpisce la traversa.

Triplice fischio finale e tutti a casa. L’Eraclea Minoa gioisce per avere conquistato l’ottava vittoria consecutiva e mantiene saldo il primato solitario in classifica, mentre l’imbattibilità del portiere Amato raggiunge quota 712 minuti. Tanto da recriminare invece per l’Atletico Favara sia per il risultato e sia per la direzione arbitrale.

FRANCESCO MAGGIO

Risultati e classifica dell’ottava giornata di campionato

Leave a Reply

Your email address will not be published.