Condividi questo post

Rinnoviamo l’invito per il penultimo appuntamento dei Teatri di Pietra, il 19 agosto a partire dalle 21.15. Acquisto dei biglietti in loco:
_12€ a persona (costo standard)
_10€ (costo ridotto)per le seguenti classi(over 65; under 26; gruppi di almeno 10 individui; convenzionati).

ANGHELOS
Testo Maurizio Donadoni
regia e coreografia Aurelio Gatti
con Sebastiano Tringali, Carlotta Bruni , Rosa Merlino

“il messaggero” ha terminato la sua “funzione” perchè non c’è più una comunità recipiente a cui portare la narrazione di quanto avvenuto.
…. Nella tragedia greca, il personaggio del messaggero (ἄγγελος) aveva la funzione di narrare i fatti avvenuti fuori della scena, cioè di solito proprio gli avvenimenti più drammatici, che nel teatro greco non erano rappresentati direttamente ma solo raccontati.
… La figura del messaggero è intimamente connessa con l’attesa: del personaggio assente, tratteggiato attraverso un graduale precisarsi delle informazioni che lo disegnano, come in Persiani, Agamennone, Trachinie …. che può essere un nemico – come nelle Supplici, o un salvatore come in Andromaca o Elettra …
Al messaggero spetta il compito di introdurre, narrare, descrivere quanto trascorso eppure atteso come un’ultima ed estrema testimonianza. Ed è legittimato dalla comunità ( Tebe, Micene; Spettatori…) che “attende” …. un esito, una notizia, una soluzione, una progressione … una conclusione, un eroe o una schiera…
Sicuramente, sempre a meno, interessa conoscere quanto è avvenuto, come è avvenuto… e il testimone – suo malgrado – è ridotto a un “approfondimento” della storia, un’opzione marginale di una vicenda che si preferisce non … conoscere… e malgrado lo sforzo estremo nel portare a termine il suo compito, il messaggero non ha più alcuno che lo attende.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.